La Nostra Storia


La Cantina dei Siriti è immersa in un contesto naturale di straordinaria bellezza, nel territorio dell’antica Siris, ( attualmente Nova Siri ), nata sulla foce del fiume Sinni , colonia della Magna Grecia; città della Ionia ( costa centro-occidentale dell’attuale Turchia), definita da Archiloco, poeta e soldato greco, un luogo “ameno ed ospitale “, ricco e fertile, conosciuto per la dolcezza del clima e la bontà dei suoi vini.

E ‘ una giovane realtà vitivinicola, condotta con passione dai proprietari Ciro ed Antonella che hanno trasformato i loro sogni in realtà.
L’Azienda agricola , acquistata negli anni ’90, è stata trasformata da qualche anno in un Eco Resort; qui era presente una vecchia e piccola cantina ed un vigneto di uva da vino con cinque vitigni, allevato a tendone.

In famiglia nel giro di qualche anno , decidono di estirpare il vecchio vigneto e di mettere a dimora quattro ettari di Aglianico , scegliendo un impianto a spalliera intensiva, come forma di allevamento a “guyot”, trasformata successivamente in “ cordone speronato”.

La messa a dimora di viti di Aglianico, è preceduta come sempre, da ricerche e studi personali e professionali ,dai quali si evince che il vitigno in origine era stato introdotto e diffuso nel territorio della Siritide ,intorno al IV secolo a.c. , dai greci, fondatori dell’antica Siris sulla costa Jonica.
Il vino prodotto da questo vitigno millenario rappresenta efficacemente la Basilicata nel mondo oltre ad essere il primo vino a fregiarsi della Denominazione di Origine Controllata nell’anno 1971.
L’anno successivo i proprietari selezionano e mettono a dimora altri due vitigni autoctoni : il Primitivo ed il Greco Bianco , rappresentando il territorio lucano.
La vecchia Cantina però era obsoleta ed inadeguata, per quanto intrinseca di storia e di esperienza, è in questo momento che Ciro ed Antonella decidono di redigere il progetto esecutivo per la nuova Cantina.

Nonostante i ritardi nell’acquisizione dei pareri e di tutte le autorizzazioni , la Cantina dei Siri, con il fervore e la determinazione dei proprietari , diventa realtà.
Alla fine dell’anno 2008 inizia la storia della nuova Cantina dei Siriti realizzando al proprio interno tutte le fasi produttive :produzione , conferimento , pesatura , scarico uva , pigiadiraspatura , scarico raspi , vinificazione , pressatura , fermentazione , affinamento in legno , travasi , filtrazioni , stabilizzazioni , imbottigliamento , confezionamento e stoccaggio prodotto finito.

I l Signor Ciro e la Signora Antonella per rendere riconoscibile la Cantina hanno scelto come logo l’immagine di una moneta dell’antica capitale della Magna Grecia ( Taranto ).
Il logo riproduce Taras, figura mitologica greca, figlio di Poseidone, a cavallo di un delfino con un grappolo di uva nella mano sinistra.